Acqua, suolo e risorse: a Praglia si parla dello sfruttamento del pianeta

af586b31-8bed-4fbf-ba70-816af67a5322 In chiusura del quarto ciclo di seminari intorno al tema del paesaggio monastico, organizzati da “Armonie composte” – un’iniziativa comune all’Università di Padova e all’Abbazia benedettina di Praglia, si è tenuto a Praglia sabato 18 maggio un incontro pubblico sul tema: “Acqua, suolo e sfruttamento del pianeta. Dal messaggio di Benedetto ad oggi”. All’incontro, introdotto e coordinato da Giuseppe Zaccaria, hanno partecipato Romano Prodi, l’ex Primate Benedettino Notker Wolf, il giurista Ugo Mattei, il prof. Paolo Salandin e il Cav. Silvano Pedrollo, Presidente dell’omonima azienda. Qui il testo dell’intervento introduttivo di Giuseppe Zaccaria.

Presentazione «I falsari», volume di David Parenzo: l’intervento del professor Zaccaria

2eb6fb1c-8e44-4a83-8a23-9bd357d315a5Di seguito l’intervento del professor Giuseppe Zaccaria alla presentazione di «I falsari», il volume di David Parenzo (Marsilio, 2019), che si è svolta sabato 27 aprile 2019 a Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova.

Questo libro di David Parenzo che oggi presentiamo è insieme un appassionato pamphlet filoeuropeo ed un ottimo reportage giornalistico, ricco di dati statistici e di informazioni, che smontano puntualmente luoghi comuni, falsità  e inesattezze ampiamente circolanti e diffusi sull’Unione Europea. D. P. mostra infatti come le pesanti polemiche e l’efficace macchina propagandistica contrarie all’UE e spesso finalizzate ad abbatterne le istituzioni o a svuotarle di competenze e poteri, non siano fondate sui fatti, ma siano invece il frutto di pregiudizi o di informazioni ingannevoli e non rispondenti al vero. (del resto quanto decisioni che pesano drammaticamente sul destino di un paese e che ne hanno scardinato l’ordine politico siano state prese sulla base di una montagna di menzogne è ben dimostrato dalla Brexit). False informazioni, insomma, e stereotipi che debbono essere puntualmente e accuratamente smontati con lo strumento paziente della conoscenza. Un compito, questo, certamente arduo, ma essenziale per assicurare un futuro alle nostre democrazie rappresentative e per valutare con animo sereno, e fuori di quell’atmosfera intollerabile di guerra civile in cui tutti siamo trascinati, ciò che già oggi l’UE rappresenta e soprattutto ciò che essa può significare per il nostro futuro. Il sovranismo è assai forte nella propaganda, ma anche per nostra fortuna assai debole nella cultura e nella costruzione della proposta.

Giustizia amministrativa, l’intervento di Zaccaria al convegno per i 70 anni di Vittorio Domenichelli

IMG-2842In occasione del settantesimo anno del professor Vittorio Domenichelli, colleghi e allievi hanno voluto festeggiare l’illustre amministrativista con un convegno dedicato ad uno dei temi di studio cui Domenichelli ha dato con le sue ricerche un contributo molto significativo e con la consegna di due volumi di scritti in suo onore.  Il Convegno “La giustizia amministrativa a cavallo dei due secoli”, tenutosi al Bo il 25 gennaio 2019, e al quale hanno partecipato i maggiori studiosi italiani di diritto amministrativo, è stato coordinato da Giuseppe Zaccaria, autore dell’intervento introduttivo qui allegato.

La legge e la sua interpretazione: su «Il Bo Live» Zaccaria parla di ermeneutica giuridica

Schermata 2018-11-30 alle 17.17.23«Quando il tribunale dà torto alla scienza»: questo il titolo di un’intervista al professor Zaccaria pubblicata da Il Bo Live, portale online dell’Università di Padova. Ecco il testo.

Una legge, tante interpretazioni, con i tribunali che a volte riservano qualche sorpresa. E non solo quando si dibatte di questioni etiche: dal metodo Di Bella a Stamina, dai Vaccini a Xylella negli ultimi anni non sono mancati i casi in cui le sentenze si sono discostate, e non di poco, dalle posizioni della comunità scientifica. Perché questo accade? Lo chiediamo a Giuseppe Zaccaria, che all’ermeneutica giuridica – ovvero allo studio dell’interpretazione delle norme – ha dedicato la sua attività scientifica e che proprio su questo tema ha recentemente organizzato due giornate di studi che hanno visto la partecipazione di studiosi provenienti da tutta Italia.

Alle Galleria dell’Accademia in mostra «Il giovane Tintoretto»

MDanesin_Tintoretto_7947Il 7 settembre è stata inaugurata la splendida mostra su «Il giovane Tintoretto», realizzata alle Gallerie dell’Accademia in occasione del cinquecentenario della nascita del grande pittore. La mostra, cui ha collaborato l’ Università di Padova, testimonia la ricchezza culturale e la grandezza di un periodo irripetibile della storia veneziana. Qui a sinistra Giuseppe Zaccaria con Vittoria Romani, curatrice della mostra e sotto con Paola Marini, Direttrice delle Gallerie dell’Accademia.
(foto Matteo Danesin)